Il 29/01/2018 è entrato in vigore il DECRETO BIM, che stabilisce le modalità e i tempi di introduzione dei metodi e degli strumenti elettronici di modellazione per l’edilizia e le infrastrutture.

L’obbligo all’utilizzo del BIM, per la realizzazione di nuove opere e per interventi di recupero, riqualificazione o varianti, decorre dal 1° gennaio 2019 per le opere di importo pari o superiore a 100 milioni di euro, e poi via via per importi minori: dal 2020 per i lavori complessi oltre i 50 milioni, dal 2021 per i lavori complessi oltre i 15 milioni, dal 2022 per le opere oltre i 5,2 milioni, dal 2023 per le opere oltre 1 milione, dal 2025 per tutte le nuove opere.

I nuovi scenari dopo il DECRETO BIM

Il nuovo DECRETO BIM spinge tutte le stazioni appaltanti ad un importante sforzo per affrontare il cambiamento, che si traduce con l’adozione di piani di formazione del personale, piani di acquisizione o di manutenzione hardware e software ed azioni che mirino a riorganizzare tutti i processi interni e la gestione dei dati.

In questo scenario si fanno spazio nuove figure professionali, sempre più richieste dal mercato, che non sono da confondere con i titoli dei professionisti che orbitano in ambito BIM, ma che vengono caratterizzate e catalogate a seconda del grado di autorità che possiedono nel processo BIM ed alle responsabilità derivanti.

Le certificazioni ICMQ

La collaborazione tra NKE e l’istituto di certificazione ICMQ permette ai professionisti del settore BIM, di ottenere la certificazione per le proprie competenze.

Le figure professionali certificabili sono tre:

  • BIM Specialist: si occupa della creazione e dello sviluppo del modello 3D e successiva estrazione della documentazione 2D e dei dati di computo. Svolge anche l’analisi tecnica (strutturale, impiantistica, di sostenibilità ambientale);
  • BIM Coordinator: coordina i BIM Specialist coinvolti nel progetto per garantire l’applicazione degli standard e dei processi. Inoltre sviluppa e aggiorna i contenuti BIM (librerie e standard);
  • BIM Manager: gestisce e aggiorna il modello BIM per tutte le discipline coordinando le attività delle altre due figure. Garantisce inoltre il coordinamento del progetto, gestendo i ruoli e le fasi previste, e individua le interferenze riassegnando all’interno del team di progetto la loro correzione.

SE VUOI RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI SUI CORSI DI CERTIFICAZIONE ICMQ, SUI PREZZI E SULLE MODALITA’ D’ISCRIZIONE, COMPILA IL FORM A LATO.

[]
1 Step 1
RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI
Nome
Cognome
Azienda
Telefono
Città
Provincia
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder